Un anno per te, un anno per gli altri: il Servizio Civile è un’opportunità da non perdere!

Se hai tra i 18 ed i 28 anni, puoi partecipare a questa esperienza straordinaria di formazione, crescita personale, umana e civica. Lo puoi fare una volta nella vita.

Il Servizio Civile Universale è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi (dagli 8 ai 12) della propria vita al servizio di difesa, non armata e nonviolenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio.

Ho cari amici che prima di me hanno scelto di iniziare questa stupenda avventura, quando li ascoltavo nel raccontare la loro esperienza ero convinto di capirli e comprenderli. In realtà non ci avevo capito nulla o, per lo meno, me ne mancava una bella parte: devi starci in una realtà del genere, devi sporcartici le mani e stai pur tranquillo che non le vorrai più lavare!

Luca, volontario in Servizio Civile con Apg23 in provincia di Rimini

Se anche tu hai voglia di “sporcarti” le mani, potrai scegliere di farlo in uno dei tanti progetti che la Comunità Papa Giovanni XXIII propone, sia in Italia che all’estero, in contesti dove incontrerai tante storie di vita ed avrai la possibilità di sperimentarti in tanti modi diversi a seconda delle tue attitudini. Lo potrai fare in casa famiglia, a supporto di minori o di persone disabili; in comunità terapeutica sostenendo persone vittime di dipendenze che vogliono ridare un senso alla propria vita; in case di accoglienza per donne vittime di tratta, condividendo con loro la semplice quotidianità; in strutture che ospitano persone senza fissa dimora o che stanno scontando la loro pena in alternativa al carcere.

Svolgere Servizio Civile è anche una scelta di partecipazione.

Ho scelto il servizio civile perché mi ha offerto la possibilità di vivere gli ideali di pace e nonviolenza, che tanto volevo concretizzare, e lo ha fatto attraverso un progetto che unisce le mie prospettive di crescita personali e professionali.  Non so quanto starò qui, se questa sarà la mia vita o meno, ma sento che sto imparando e crescendo tanto e, finché sarà così, continuerò. Ho la consapevolezza che in questa esperienza non sarà mai tutto bello o tutto brutto, ma certamente sarà tutto vero.

Matteo, Casco Bianco in Servizio Civile con Apg23 in Camerun

Non perdere questa occasione, scopri i progetti disponibili e come fare per presentare la tua domanda.