BANDO ATTIVO

In data 21/12/20 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha pubblicato il BANDO 2020, per il quale è possibile candidarsi fino alle ore 14.00 di lunedì 8 febbraio 2021.

Alcuni progetti hanno una riserva di posti dedicati a giovani con minori opportunità (bassa scolarizzazione e difficoltà economiche), altri progetti, inseriti nel programma Garanzia Giovani, hanno posti riservati a giovani disoccupati ed altri ancora prevedono un periodo da uno a tre mesi di servizio all’estero in un paese dell’Unione Europea.

Per ciascun volontario è previsto un assegno mensile di € 439,50 (a cui si somma un’indennità giornaliera se si partecipa ad un progetto che prevede la misura aggiuntiva di un periodo da svolgersi in uno dei Paesi U.E.).

Con Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII sono disponibili 242 posti in Italia.

Con la Comunità Papa Giovanni XXIII sono tante le attività in cui ragazzi e ragazze possono coinvolgersi e sperimentarsi in Italia. E’ possibile infatti svolgere servizio presso una delle numerose case famiglia dell’associazione a supporto di minori e persone con disabilità, presso le cooperative sociali, le comunità terapeutiche che accolgono persone vittime di dipendenze, le strutture per persone senza fissa dimora, per donne vittime di tratta e per carcerati che stanno scontando la pena in misura alternativa al carcere. Ma anche presso gli uffici dell’associazione che si occupano di progettazione, comunicazione e fundraising ed all’interno di percorsi di educazione alla pace presso scuole e gruppi informali, supportando azioni di comunicazione dal basso, progettazione, diritti umani e giustizia internazionale. 

COME PARTECIPARE

Ogni anno il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, emana il “bando volontari”, della durata di un mese. In questo tempo gli aspiranti operatori volontari potranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone.

  • I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. 
  • I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta.  È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede, da scegliere tra i progetti elencati nel bando e riportati nella piattaforma DOL.

Per maggiori informazioni consulta la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL.

REQUISITI NECESSARI

Possono partecipare al bando i giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Inoltre, in aggiunta ai tre requisiti sopra elencati, sono richiesti specifici requisiti per i progetti in “Garanzia Giovani” e, in alcuni casi, in relazione alla specificità delle azioni previste nei singoli progetti o alle singole situazioni degli operatori volontari. Pertanto ai giovani è richiesto di leggere attentamente l’Art. 2 (Requisiti di partecipazione) del Bando 2020 e i singoli progetti per verificare l’eventuale richiesta di requisiti aggiuntivi.

Tutti i requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:
  • appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano interrotto il servizio civile nazionale o universale prima della scadenza prevista;
  • intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

LE TESTIMONIANZE DEI VOLONTARI

Servizio Civile_Lombardia_minori

Crescere in servizio

Scritto da Zeneb Taoufiq, volontaria del progetto di Servizio Civile Italia “2019 La casa sull’albero” a Brescia, in una casa che accoglie minori in situazioni di disagio.
Servizio Civile_Rimini_centro diurno_il Biancospino

Io ti aspetto

Scritto da Camila De Los Milagros Quispe Galindo, volontaria nel progetto di Servizio Civile "2019 In rete con il futuro" presso il centro diurno "Il Biancospino" di Rimini.
Servizio Civile_Sicilia_casafamiglia

Solo cose belle

Scritto da Ilaria Amatore, volontaria nel progetto di Servizio Civile "2019 Una famiglia unica" presso la casafamiglia Santa Chiara d Scicli (Ragusa).
Testimonianza_SCU_Piemonte_casafamiglia

Avere la possibilità di crescere

Scritto da Sara Obertino, volontaria del progetto di Servizio Civile Italia “2019 Crescere insieme” presso la casafamiglia “Madre della Speranza” di Cuneo.

La mia esperienza come volontaria in servizio civile

Scritto da Stefania Testi, 23 anni, volontaria in Servizio Civile nel progetto “2019 Aiutami a crescere", presso la casa famiglia “Regina della Pace” di Forlì.

Finché gli ultimi non saranno i primi, mi trovate qui

Scritto da Giorgia Canestrari, volontaria del progetto di Servizio Civile Italia “2019 In rete con il futuro” presso il centro diurno educativo socio-riabilitativo "il Mosaico" di Terre Roveresche, frequentato da persone con disabilità fisiche e psichiche.

Mettersi a servizio

Scritto da Bianca Casadei, volontaria del progetto di Servizio Civile Italia "2019 Oltre la strada c'è la vita" presso la Casa per ragazze Santa Maria Maddalena di Rimini

Il mio Servizio Civile: diversità è ricchezza

Scritto da Silvia, 25 anni, di Ancona. Progetto “2019 Oltre la strada c’è la vita” presso la “Casa Famiglia Tra le nuvole”, struttura che ospita donne vittime di tratta.

Donare nonostante tutto

Scritto da Federica, 25 anni, volontaria in Servizio Civile nel Progetto “Vengo anch’io!”, presso la famiglia aperta “Santini - Cofani” a Fano (PU). Federica supporta i ragazzi disabili presenti in struttura e presso il centro aggregativo “Giragirasole”