Atti(mi) finali

Alla fine del suo anno di Servizio Civile, Aurora ci racconta come questa esperienza in Albania sia stata per lei un terreno fertile, dove non sono mancate le difficoltà, e dove le relazioni lasciano un segno

Cicetekelo

Un disegno per racchiudere la “speranza” che Giacomo ha incontrato in Zambia, dove ha da poco concluso il suo anno come Casco Bianco

Cosa lascio da questa esperienza? E cosa porto con me?

Paolo ci accompagna nel suo anno di servizio civile, tra Sri Lanka, Italia e Thailandia; un excursus di incontri, emozioni e “voglia di pace”

Difesa del vulcano Tolhuaca

Carlo, casco bianco in Cile, racconta le continue lotte delle comunità Mapuche per preservare le terre ancestrali dei propri antenati dai rischi ambientali causati da politiche nazionali e internazionali di sfruttamento delle materie prime di cui queste zone sono ricche

Reach for your goals

Lo sport come motore di uguaglianza, empowerment e inclusione: con questo scatto, realizzato con i minori di strada di Ndola, in Zambia, Francesca ha ottenuto il secondo posto al contest fotografico dell’UNESCO “Fit for life”

L’altra faccia della ricchezza

Forme di schiavitù moderna nella sviluppata Olanda in gran parte sulle spalle di chi migra in cerca di fortuna nella fiorente Europa. Un caso studio sviluppato da Alessandro, Casco Bianco nei Paesi Bassi

I Mapuche all’epoca di Boric

Alice ci racconta l’influenza che i cambiamenti politici in Cile potrebbero avere nei rapporti con le comunità indigene Mapuche, che da anni rivendicano la violazione dei loro diritti

La ricca Olanda punisce i poveri

Alessandro, Casco Bianco nei Paesi Bassi, approfondisce il tema della crisi abitativa in Olanda e delle persone senza fissa dimora, in una collaborazione con l’Atlante delle Guerre e dei Conflitti nel Mondo

Crisi e protesta in Sri Lanka

Approfondimento realizzato da Paolo e Valentina, Caschi Bianchi a Ratnapura, sulla crisi economica che sta affrontando lo Sri Lanka

Nelle strade di Santiago

In Cile vivono in strada 16.410 persone, quasi la metà di queste si trovano nella capitale. Eugenia, Casco Bianco a Santiago del Cile, le incontra attraverso il servizio al Comedor, la mensa per persone senza fissa dimora della Comunità Papa Giovanni XXIII